Notizie

Un progetto di autonomia per una ragazza diversamente abile



L’Amministrazione Comunale ha promosso un progetto finalizzato a favorire il percorso di autonomia di una ragazza diversamente abile che risiede nel Comune di Borgo Virgilio tramite una raccolta fondi alla quale ha contribuito la Fondazione Bam.

Carlotta Carra, 29 anni, residente a Cerese, ha trovato un’occupazione stabile presso un’azienda del territorio, la Gabbiano Spa. Nonostante la disabilità, il progetto di una vita autonoma non sarà un miraggio per Carlotta. Grazie alla generosità della Fondazione Bam che ha erogato 13.500 euro e al contributo del Comune che ha stanziato 3.900 euro, è stata acquistata un’autovettura attrezzata – modello Toyota Yaris - con la quale la giovane potrà raggiungere il luogo di lavoro.

Il progetto è stato realizzato grazie alla collaborazione di diversi enti e realtà che hanno fatto rete e si sono dimostrati sensibili e capaci di comprendere le necessità del territorio fornendo un aiuto concreto. In particolare, la Caritas Diocesana di Mantova e FOR.MA, azienda speciale della Provincia di Mantova, hanno svolto un ruolo importante sostenendo e facilitando il percorso di inserimento lavorativo della ragazza.

“Uno degli obiettivi prioritari del nostro mandato è rispondere alle esigenze delle persone diversamente abili e delle loro famiglie”, afferma il sindaco Alessandro Beduschi, “questo progetto si colloca in un quadro complesso di azioni e interventi a sostegno della disabilità che hanno lo scopo di incentivare spazi di socializzazione e integrazione sociale”.

Soddisfatta anche Teresa Amatruda, assessore ai Servizi sociali: “Grazie a un lavoro sinergico il Comune è riuscito a mettere in rete risorse e competenze per aiutare una nostra concittadina a realizzare un vero percorso di autonomia. L’obiettivo condiviso è prevenire e contrastare l’emarginazione delle giovani persone disabili e, al tempo stesso, stimolare le loro capacità e potenzialità individuali”.

Servizi in primo piano