BANCA DELLA TERRA

BANCA DELLA TERRA

Regione Lombardia al fine di valorizzare il patrimonio agricolo-forestale e di promuovere i processi di ricomposizione e riordino fondiario, recuperando ad uso produttivo le superfici agricole e forestali abbandonate, incolte o sottoutilizzate, nonché di favorire la salvaguardia del territorio, ha istituito la “Banca della Terra Lombarda” che consisterà in un inventario pubblico, completo e aggiornato, dei terreni pubblici e dei terreni privati, che i proprietari o gli aventi diritto dichiareranno disponibili per la temporanea assegnazione ai soggetti che ne faranno richiesta.

 

Si considerano abbandonati o incolti al fine dell'inserimento nell'elenco:

 

        • i terreni agricoli che non siano stati destinati a uso produttivo da almeno due anni, a esclusione dei terreni oggetto di impegni derivanti dalla normativa europea e di quelli espressamente indicati dalla normativa vigente;
        • i terreni già destinati a colture agrarie e a pascolo in cui si sono insediate formazioni arbustive e arboree spontanee


Il provvedimento di assegnazione temporanea specificherà le condizioni necessarie per la conservazione del patrimonio agricolo-forestale e prevederà, in particolare, l'uso per il quale il bene viene concesso, la durata dell'assegnazione e l'ammontare del canone che deve essere corrisposto dall'assegnatario.


In base al Regolamento Regionale n. 4/2016, art. 4, comma 2, viene pubblicato di seguito tra gli allegati l’elenco provvisorio dei terreni privati censiti e proposti per l’inserimento nella Banca della Terra da Regione Lombardia.

 

I proprietari o i titolari di altri diritti reali di terreni che abbiano le caratteristiche di “abbandonati o incolti” come sopra definite, anche non inclusi nell'elenco provvisorio prodotto da Regione Lombardia, sono invitati a presentare istanza per l'iscrizione (tra gli allegati sotto nella pagina) ENTRO IL GIORNO 31/12/2016 scegliendo una delle seguenti modalità di presentazione:

 

  • n. 1 copia in forma cartacea, con firma in originale da parte di tutti i soggetti intestatari, corredata delle fotocopie dei documenti di identità, da consegnare all’ufficio protocollo nei giorni di apertura al pubblico;
  • n. 1 copia in formato pdf, firmata digitalmente da tutti i soggetti intestatari, ed inviata a mezzo pec al seguente indirizzo:  This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it..
 
Si AVVISA che nel caso in cui gli attuali proprietari dell’area fossero diversi dagli intestatari catastali indicati nell'elenco e volessero aderire all’iniziativa, oltre alla documentazione sopra richiesta dovrà essere presentata copia dell’atto notarile o equipollente da cui si possa rilevare l’effettiva proprietà.

 

 

Ultime news

Servizi in primo piano